Untitle – Anonimo

Riflessotracibernetiche realtà spingimi in questo mondo che mi trattiene trovami stupendo possibilitàilludimi di potere transitami tra le vene le ossa i muscoli di ghiaccio scioglimi fammi acqua da bere ingoiami dissetati della mia ragione odiati tu che ti specchi nel nulla che cerchi qualco-sa che nessuno ha cade tra le mie mani cade tra le gambe un desiderio di possedermi stanco di cercare la mano mi accontenta se credessi al getto della mia ispirazione la mano si fermerebbe su altri corpi parlo di te riflesso riconosciti tra parole cadenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *